venerdì 5 marzo 2021

Recensione del Kdrama '' Goblin''

 Buongiorno lettori! 



Ritorno con la rubrica che vi avevo accennato scorsa settimana, le mie recensioni sui Kdrama. 

Questa volta tocca a una serie tv che ho amato alla follia e che vi stra consiglio di guardare! 

Si tratta di "Goblin", molti di voi mi avete detto che era bella, ma non pensavo così tanto! 



La protagonista di questa storia è Jin Eun Tak, una studentessa dell'ultimo anno, che dopo la morte della madre in seguito a un incidente d'auto, vive con la zia e i suoi cugini, che la maltrattano.

Jin Eun Tak è però una ragazza che ha un potere speciale, quello di poter vedere le anime dei defunti che non hanno trovato pace, dei fantasmi. Questo perché, a detta dei fantasmi, sin dal giorno della sua nascita, lei è ''la Sposa del Goblin''. 

La sua vita non è per niente facile visto che viene maltrattata dalla zia e dai cugini senza sosta e senza pietà, e così vive la sua vita monotona.

Fin quando non incontra Kim Shin, che è un generale della dinastia Goryeo, che è stato tradito dalla gelosia del re che serviva. Quando Kim Shin si trova davanti alla morte,  Dio gli fa un dono, trasformandolo in Goblin. 



Ma l'immortalità per Kim Shin è logorante e desidera ardentmente trovare la sua 'sposa', che è profetizziato sia l'unica che possa farlo finalmente morire e liberare la sua anima. Kim Shin arriva ai giorni nostri.

Si trova costretto a condividere la sua abitazione con un cupo Mietitore, che ha il compito di accompagnare le anime dei morti nell'aldilà.

All'interno della storia non ci sono solo loro, ma anche altri personaggi che rendono questo Kdrama speciale.






La narrazione è molto coinvolgente e ti conquista dalla prima puntata, i personaggi ti faranno divertire, emozionare e sognare.

Viaggerete con la mente in una storia a dir poco meravigliosa!

"Goblin" è il mio terzo drama, ma è anche quello più speciale, la loro storia resterà nella mia mente per sempre, o almeno spero.

A volte mi capita di vivere in certe situazioni e ridere perché mi vengono in mente loro.

E da quando ascolto le loro canzoni mi  sembra di vivere sempre lì.

Personalmente ho preferito guardarlo due puntate al giorno, visto che la sera sono parecchio stanca, mi rilasso prima di andare a dormire.

Mi sorge un dubbio... come facevo prima? 

La mia vita era così triste e invece adesso è piena di colori.

E quindi, ragazzi miei, scaricate "Viki" e tuffatevi in questo meraviglioso mondo!

Non ve ne pentirete! 

Assolutamente consigliato!




Nessun commento:

Posta un commento