mercoledì 16 giugno 2021

Nuovi libri per Bambini ...

Buon giorno lettori,
 in questo ultimo periodo sono uscite nuovi libri per i vostri bambini molto interessanti 
ve ne segnalo alcune.


Trama:

Nelle profondità dell'oceano, una larva, Flip, vaga nel buio. 
Attratta da una luce, si scontra con una morbida superficie e si addormenta.
 Al risveglio, si sente cambiata. Si è trasformata in una bellissima coronula! 
Vicino a lei c'è una vecchia coronula, Gianni, che le affida un compito importante: scrivere il diario di bordo del viaggio che stanno intraprendendo.
 Flip si accorge di essere a bordo di un'enorme megattera, Skip, che in realtà è solo un cucciolo di 6 metri. Inizia così il viaggio dall'Equatore verso il Polo Nord, dove la balena deve andare per nutrirsi e ritrovare la sua famiglia. Flip la coronula e Skip la megattera affrontano insieme tante difficoltà aiutando gli altri e stringendo una forte amicizia. 

Età di lettura: da 4 anni.



Trama:

Luna Cagnolina incontra Chiaretta Tartaruga tornata a deporre le uova in un posto che sente accogliente. Luna la mette in guardia sui pericoli ambientali e le promette di accompagnare in mare le piccole. In quel tratto di spiaggia le difende dall’assalto di gabbiani e di un gruppo di granchietti. 
Arrivati al mare, sono Chiaretta Tartaruga e le tartarughine a dover soccorrere Luna intrappolata. Arriveranno assieme al mare e scopriremo con loro quanto importante è essere uniti… 

Età di lettura: da 4 anni.


Trama:

Quali sono le paure più ricorrenti nei bambini piccoli? In che modo il racconto può aiutare a superarle? Ascoltare una piccola storia in cui il protagonista prova quella stessa paura può aiutare il bambino ad affrontarla? Ecco le domande da cui siamo partiti per scrivere questa storia. Qui la paura da superare è quella del mare e a venirci incontro è stato un rituale che si tramanda nel nord dell'Algeria: se si lanciano in mare sette sassolini prima del bagno, il mare diventa nostro amico. La storia, articolata in otto momenti, ha come protagonista una bimba piccola che una mattina d'estate va al mare. Le sensazioni che prova sono dirette, sono i suoi sensi a guidarla nel percorso e l'incontro con la conchiglia che le svela il segreto per superare la sua paura, la aiuterà ad affrontarla. Gli elementi della natura circostante fanno parte di un mondo in cui tutto è animato: dal sole, alle formiche, al mare, tutto entra in contatto con la protagonista a riprova che il mondo dei bimbi piccoli è un mondo in cui tutto partecipa alla vita di ciascuno. 

Età di lettura: da 4 anni.



Trama:

Nella maestosa Firenze rinascimentale si aggira un astuto ladro mascherato dai gusti molto ricercati. Quando sparisce il prezioso collare di Furenzo de' Medici, gli Investigatti, capitanati dal geniale felino Tinzi, si mettono immediatamente sulle sue tracce. Riusciranno a scoprire chi si nasconde dietro la maschera dell'inafferrabile Furfantis, prima che colpisca di nuovo? Segui le ricerche di Tinzi e dei suoi amici pelosi e scopri se sei più veloce di lui a trovare il colpevole!



Quale vi ispira di più? 
Io personalmente li leggerei tutti!



Segnalazione del libro '' Errore dell'arte '' Petros Michalopolus


Titolo: Errore dell'arte 
Autore: Petros Michalopolus
Costo ebook: 7,00
Costo cartaceo: 20,00
Lunghezza delle pagine: 280
Data di pubblicazione: 16 Aprile 2021



Trama:

Trentadue anni, medico. Una carriera promettente davanti, una famiglia unita dove regna l’armonia, una donna da amare e che lo ama, amici con cui condividere sogni e avventure. 
Eppure la vita di Dario è appannata da un disagio impalpabile camuffato di leggerezza e troppo simile a una premonizione per essere ignorato. Piano piano tutto intorno al protagonista si deforma, trasfigurando la gioia in dolore, la sicurezza in angoscia e trascinandolo verso un abisso di disperata impotenza. Non c’è che un’unica via di fuga.

Biografia:

Petros Michalopoulos (Sorengo, Canton Ticino, 1971), madre ticinese e padre greco, ha studiato medicina all’università di Berna. Pratica per cinque anni in vari reparti e ospedali del Canton Ticino come medico assistente e, per un periodo, come medico d’urgenza per il servizio ambulanze di Mendrisio e Chiasso. Si specializza in dermatologia e venerologia e lavora per dieci anni presso il reparto di dermatologia dell’ospedale San Giovanni di Bellinzona, praticando anche in uno studio privato a Lugano. Attualmente lavora alla Clinica Sant’Anna di Sorengo. Sposato e padre di una bambina, vive nel Malcantone. Errore dell’arte è il suo primo romanzo.



Vi ispira? Fatemi sapere qui sotto!

 

Recensione del libro '' Pausa caffè con i gatti'' Charlie Jonas


Titolo: Pausa caffè con i gatti
Autore: Charlie Jonas 
Costo ebook: 9,99
Costo cartaceo: 16,00
Lunghezza delle pagine: 288
Data di pubblicazione: 8 Aprile 2021 



Trama:

Si aggirano furtivi tra i tavolini, dormono sugli scaffali, usurpano le sedie più comode. Sono loro i veri padroni della caffetteria più famosa della città: i gatti, come la dolce e bianca Mimi. Sarà forse per questo che lì succedono cose straordinarie. Al suono delle fusa tutto sembra più semplice, ogni scelta meno ardua, ogni errore meno irrimediabile. Perché tutti hanno ostacoli da superare e scuse da fare, ma i gatti ci aiutano a trovare il coraggio di cambiare. Basta poco perché tutto accada: si sceglie il tavolo preferito, si ordina un caffè e una fetta di dolce, si prende un libro dagli scaffali. Ma soprattutto si segue una regola: aspettare. Aspettare che gli strambi avventori dal passo felpato decidano di avvicinarsi. Perché, si sa, è inutile chiamare un gatto: verrà solo quando lui vorrà. È così per Maxie che non è mai riuscita a capire quale sia il suo sogno nel cassetto, o Leonie che non dice la verità per non ferire una persona cara. Poi c’è Paul che vorrebbe tanto abbracciare sua figlia Emma, che si sente spesso sola. Per loro la caffetteria è l’unico posto in cui tutto sembra di nuovo possibile. In cui il passato può servire per cambiare il presente. Se ne esce diversi, più forti, più ottimisti. In fondo, niente di quello che si è fatto o detto è imperdonabile. E dove c’è un rimorso c’è sempre una seconda occasione. Mimi e i suoi amici sono lì per ricordarcelo: nulla è mai perduto per sempre.

Recensione.

Buon giorno lettori! 
Oggi sono qui a parlarvi di una lettura molto piacevole che ho finito a Maggio, un libro che mi ha trasportato in una storia molto tenera.

Se amate i Gatti siete nel posto giusto! 
Visto che questo libro è pieno di amici a quatto zampe! 

Infatti la protagonista di questa storia è Mimi, una gattina dal pelo bianchissimo e morbidissimo. 
Amata da tutti soprattutto dalla sua padroncina Susanne.

Susanne è una donna che è rimasta vedova, Mimi l'ha aiutata moltissimo nel suo dolore, che con il suo affetto cercava di strappare un sorriso alla sua padroncina.

La narrazione è molto lenta infatti ho preferito leggerlo insieme ad un altro, libro. 
Premettendo che mi aspettavo una storia totalmente diversa (pensavo che la storia si incentrasse su un bar pieno di gatti come in Giappone)  è comunque stata una lettura piacevole.
 
La scrittura dell'autrice è un mix tra il fluido e il lento, a volte ti colpisce con qualche colpo di scena altre volte è un po' ripetitiva.

Tutto sommato molto carino! 

Vi incuriosisce? L'avete letto? 
Fatemi sapere qui sotto!

 

lunedì 14 giugno 2021

Recensione del libro '' Frankenstein '' di Mary Shelley

Titolo:  Frankenstein
Autore: Mary Shelley 
Costo ebook: 4,16 
Costo cartaceo: 8.00
Data di pubblicazione: 1 Luglio 2013 

Trama: 

Frutto perverso degli esperimenti di uno scienziato "apprendista stregone", espressione di una visione apocalittica della scienza, la creatura di Frankenstein è tuttora la raffigurazione del "mostro" per eccellenza, materializzazione vivente delle nostre paure. Mary Shelley, cresciuta in un ambiente intellettuale di prim'ordine (nell'Inghilterra tra Sette e Ottocento), scrive - ispirandosi ai miti di Faust e Prometeo - uno dei più famosi bestseller di ogni tempo, che fin dal suo apparire (1818) suscita grandissima impressione e scandalo, guadagnandosi migliaia di lettori e rendendo di colpo famoso il nome della sua autrice. Oggi Frankenstein fa ormai parte (grazie anche alle numerosissime trasposizioni cinematografiche, fra cui quella di Kenneth Branagh, con Robert De Niro, prodotta da Francis Ford Coppola) dell'immaginario collettivo: una "porta oscura" della nostra mente dietro la quale - come ebbe a scrivere J. Sheridan Le Fanu - "il mortale e l'immortale fanno prematura conoscenza". 

Recensione: 

Leggere questo libro è stato come un viaggio sulle montagne russe: prima noia, poi sorpresa, poi gioia, poi noia di nuovo e poi dispiacere che fosse finito.
Purtroppo non sono una lettrice che apprezza tanto i monologhi interiori e le infinite introspezioni, per cui non ho potuto apprezzare questo libro come mi sarebbe piaciuto. Soprattutto l'inizio e da poco più di metà del libro alla fine, la storia è un racconto di Frankenstein che si strugge per aver creato un mostro, una creatura per lui incapace di amare e di poter provare qualcosa di positivo. 
Molto belle e suggestive sono invece le descrizioni dei luoghi in cui si svolge la trama, sono talmente vivide e potenti che sembra di trovarsi davvero in quei posti. 
La parte che mi è piaciuta di più è stato il confronto tra Frankenstein e la sua creatura, dove il mostro racconta le sue avventure nel periodo durante il quale sono stati separati, e ha dovuto imparare a parlare, leggere, scrivere, procurarsi da mangiare senza l'aiuto del suo creatore. È stato un racconto molto interessante e istruttivo. 
Trovo molto importante vedere il punto di vista di Frankenstein, che pensa che pensa che la sua creatura sia malvagia a prescindere perché brutta esteriormente, e il punto di vista del mostro, che invece è convinto di poter provare qualcosa come l'amore.
E voi, da che parte state?