giovedì 11 giugno 2020

Recensione del libro '' Cuore di lupo'' di Chiara Casalini



Titolo: Cuore di lupo 
Autore: Chiara Casalini 
Costo ebook: 0,99 ( Promo)
Costo cartaceo:14,90
Lunghezza delle pagine: 253
Data di pubblicazione: 20 Dicembre 2018

Trama :

Cleo si sveglia in preda a un attacco d’ansia, e le occorre un po’ per realizzare di essere in una camera d’albergo con Sebastian, un ragazzo incontrato in un locale.
Quella notte di passione, insieme alle prime rivelazioni del giovane, segnano per lei l’inizio di una nuova vita. Dovrà affrontare il suo doloroso passato, fatto di violenza e meschinità, per aprirsi a un incredibile segreto: Sebastian è infatti un licantropo. Superati sconcerto e paura, Cleo si appassiona al calore di una nuova famiglia, scoprendo il legame con la Natura.
Di nuovo, il passato di Cleo torna a tormentarla, ma la ragazza viene a conoscenza delle sue vere origini norvegesi, radicate in uno dei branchi di lupi più antichi e puri. Cleo e Sebastian partono allora per la Scandinavia, culla dello sciamanesimo. Marchiata a fuoco sulla schiena durante la sua iniziazione, Cleo si trasforma solo in parte, tra le braccia del vero padre biologico, che le dà una terribile notizia: lei è di sangue misto, e non può essere accettata dal branco.
Eppure, Cleo si affida alla saggezza delle rune e all’amore per Sebastian, trovando la sua strada.


Recensione :

"Cuore di lupo" è un libro delicato, forte e struggente.
 Un libro che ci fa riflettere, un libro che prende il tuo cuore e te lo distrugge e che poi pian piano te lo ricuce, lasciandoti però dentro un vuoto.
Non è il solito fantasy, ha una trama molto sviluppata e tutto sembra inserito al momento giusto. 
I personaggi sono molto strutturati.
La protagonista di questa storia è una ragazza molto fragile che ha passato le pene dell'inferno... 
Cleo combatte i suoi demoni, riaprendo ferite che aveva cucito.
La narrazione in prima persona ci fa vivere le cose come se fossero nella nostra pelle.
Cleo non si limita a raccontare la sua vita, ma la descrive man mano.
Si sveglia un giorno in una camera d'albergo insieme a Sebastin, non sa nulla di lui, non lo conosce, ma quella che sembrava una nota liberatoria e di passione è destinata al cambiamento.
La scrittura è magnetica, molto scorrevole.
Assolutamente consigliato! 
Voto: 4/5 ⭐️



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Chi sono ? Collaborazioni / Programma settimanale

Ciao a tutti mi chiamo Sofia Biondo ,  sono una blogger e una scrittrice .  Questo qui è il mio secondo blog ... in questo mostrerò molta ...