lunedì 22 ottobre 2018

Recensione ..Storia di una ladra di libri di Markus Zusak.



Titolo: Storia di una ladra di libri
Autore: Markus Zusak
Casa editrice: Frassinelli
Costo ebook: 7,99
Costo cartaceo: 16,90 




Trama:
 Nella Germania della Seconda guerra mondiale, quando ogni cosa è in rovina, una bambina di nove anni, Liesel, inizia la sua carriera di ladra. All'inizio è la fame a spingerla, e il suo bottino consiste in qualche mela, ma poi il vero, prezioso oggetto dei suoi furti sono i libri. Perché rubarli significa salvarli, e soprattutto salvare se stessa. Liesel infatti sta fuggendo dalle rovine della sua casa e della sua famiglia, accompagnata dal fratellino più piccolo e diretta al paese vicino a Monaco dove l'aspetta la famiglia che li ha adottati. Nell'inverno gelido e bianco di neve, il bambino non ce la fa, ed è proprio vicino alla sua tomba che lei trova il primo libro. Il secondo, invece, lo salva dal fuoco di uno dei tanti roghi accesi dai nazisti. Col passare del tempo il numero dei libri cresce e le parole diventano compagne di viaggio, ciascuna testimone di eventi terribili ai quali la bambina sopravvive, protetta da quei suoi immortali, straordinari, amorevoli angeli custodi.

Recensione:
 Ho amato alla follia questo libro. Sicuramente resterà per sempre nella mia top ten dei preferiti. Mi sono rivista molto nella protagonista, nella sua voglia di leggere, di immergersi in nuove avventure per dimenticarsi della sua vita, di imparare, di assimilare parole con avidità. E ho imparato che la vita è dura e non sempre c'è un lieto fine. Ma si continua a vivere lo stesso. Mi sono davvero emozionata, ho pianto tanto. L'autore sa toccare le corde giuste per tenere incollati alle pagine, sa descrivere senza annoiare, sa farti innamorare dei suoi personaggi e sa farteli odiare. Liesel è solo una bambina, ma quello che riescono a fare lei e la sua famiglia tocca il cuore. La cosa più interessante è chi è il narratore della storia: la Morte. Lei ci accompagna per tutto il percorso e ci mostra quello che vede e a cui assiste. 

Estratto:
 In tutta sincerità, mi sforzo di prendere la faccenda allegramente, anche se, a dispetto delle mie proteste, la maggior parte delle persone trova difficile credermi. Per favore, fidati di me. Posso davvero essere allegra. Posso essere amabile. Affettuosa. Affabile. E queste sono solo le parole che cominciano per A. Non chiedermi però di essere bella: essere bella non è da me. 

Scrittura:
 la scrittura è scorrevole, molto descrittiva, ma mai noiosa. I dialoghi sono ben strutturati e tutto è spiegato in maniera da non lasciare nulla di incomprensibile al lettore, anche se alcune scene sono velate.

Voto:
5/5

8 commenti:

  1. Bella recensione e questo libro dev'essere molto bello!

    RispondiElimina
  2. Ho visto il film non penso che leggerò il libro

    RispondiElimina
  3. Ho visto il film ma penso che prima o poi recupererà anche il romanzo:)

    RispondiElimina
  4. É uno dei miei preferiti di sempre!

    RispondiElimina
  5. Ho il libro a casa, devo solo leggerlo!

    RispondiElimina
  6. Sento tantissimo parlare sia del film che del libro e non vedo l'ora di leggerlo.. la tua recensione mi ha convinta ancora di più che va assolutamente letto <3

    RispondiElimina