lunedì 12 aprile 2021

Recensione del libro '' Assedio e tempesta '' di Leigh Bardugo


Titolo: Assedio e tempesta 
Autore: Leigh Bardugo
Costo ebook:9,90
Costo cartaceo: 18.90
Lunghezza delle pagine: 300
Data di pubblicazione: 19 Gennaio 2021




Trama: 

"Non sarà sempre così" dissi a me stessa. "Più tempo passerai da libera, più diventerà facile." Un giorno mi sarei svegliata da un sonno senza incubi, avrei camminato per strada senza timore. Fino a quel momento, mi tenevo stretta il mio pugnale sottile, desiderando sentire il peso sicuro dell'acciaio Grisha nella mano. Ricercata per tutto il Mare Vero, perseguitata dal senso di colpa per le vite spezzate a causa sua nella Faglia d'Ombra, Alina, la potente Evocaluce, sta cercando di ricostruirsi una vita con Mal in una terra dove nessuno è a conoscenza della sua vera identità. Tuttavia, questo dovrebbe averlo imparato, non si può sfuggire al proprio passato. Né, soprattutto, ci si può sottrarre per sempre al proprio destino. L'Oscuro infatti, che non solo è sopravvissuto alla Faglia d'Ombra ma ha acquisito anche un terrificante nuovo potere, è più determinato che mai a reclamare per sé il controllo della Grisha ribelle e a usarla per impossessarsi del trono di Ravka. Non sapendo a chi altri rivolgersi, Alina accetta l'aiuto di un alleato imprevedibile. Insieme a lui e a Mal combatterà per difendere il suo paese che, in balia della Faglia d'Ombra, di un re debole e di tiranni rapaci, sta andando rapidamente in pezzi. Per riuscirci, però, l'Evocaluce dovrà scegliere tra l'esercizio del potere e l'amore che pensava sarebbe stato sempre il suo porto sicuro. Solo lei infatti può affrontare l'imminente tempesta che sta per abbattersi su Ravka e nessuna vittoria può essere guadagnata senza sacrificio. Finché l'Oscuro vivrà – questo Alina lo sa bene – non esisterà libertà per il suo paese. Né per lei. Forse, dopo tanti tentennamenti, è infine giunto il momento di smettere di scappare e di avere paura. Costi quel che costi. 




Recensione: 



Come ho amato il primo capitolo di questa trilogia, così è stato anche per questo secondo libro. 

Non posso non consigliarlo a tutti gli amanti del fantasy young adult! 
Ammetto che non c'è stato nessun particolare colpo di scena, nessun "uau", rispetto al primo che invece ne aveva diversi, però mi sono affezionata tantissimo a questa storia, ai grisha, ad Alina e a Nikolai, nuovissimo personaggio di questo secondo volume.

Alina è spaventata, dell'Oscuro, dai suoi nuovi poteri, dalla possibilità di diventare come lui o di non diventarlo.

 È confusa e sola, nessuno può capire quello che sta passando, nemmeno Mal, anzi, soprattutto lui.

A proposito di Mal, questa volta non mi è piaciuto come nel primo volume, le condizioni dei nostri protagonisti cambiano, le cose si complicano, e mi sembra che lui non riesca a stare al passo con tutto questo, anche se devo ammettere che nessuna persona normale riuscirebbe a digerire facilmente nemmeno la metà di quello che succede in questa storia! 

In questo secondo volume i nostri protagonisti sono spesso in viaggio, per cui abbiamo un sacco di ambientazione in più che mi è piaciuta molto e vengono anche introdotti dei nuovi personaggi, nonché abbiamo il ritorno di alcuni persone già visti.

Come vi anticipavo prima, la vera rivelazione è Nikolai, un personaggio molto divertente, furbo, dalla battuta sempre pronta, che ho amato dal primo sguardo.

 Non posso dirvi di più, perché è bello proprio scoprirlo piano piano, senza anticipazioni.

Non vedo l'ora di leggere il terzo volume! 





 

Nessun commento:

Posta un commento