venerdì 12 marzo 2021

Recensione del libro '' Matanza '' di Giampaolo Galli

Titolo: Matanza 
Autore: Giampaolo Galli 
Costo ebook: 4,99
Costo cartaceo: 13,00
Lunghezza delle pagine: 205 
Data di uscita: 30 Novembre 2020



Trama:

Matanza è la storia di uno spaventoso massacro realmente avvenuto nella città di Torreón, durante la rivoluzione messicana. Protagonista del romanzo è Juana, una ragazza indigena che viene avviata alla prostituzione da un abietto sfruttatore. Travolta dalla violenza di una guerra senza fine, Juana cerca di riscattare se stessa e dà voce agli ultimi della sua terra, quei popoli nativi, che pur costituendo l’anima più antica della nazione messicana, lottano ancora oggi per avere diritto a un futuro.
La mattanza di Torreón, rimasta impunita, è una delle pagine più buie e sanguinarie dell’intera storia dell’America Latina.




Recensione:


Vi piacciono i libri che parlano di un avvenimento realmente accaduto?

A me molto, infatti quando ho iniziato a leggere Matanza ero molto curiosa di scoprire la storia.

Vi informo fin da subito che non è un libro facile, non è per tutti.

Matanza è un romanzo profondo, sensibile e fragile.

Racconta la storia  a di un massacro realmente avvenuto nella città di Torreòn durante la rivoluzione messicana e di come molte ragazzi sono state strappati dai loro sogni per diventare accompagnatrici di militari, usati fino allo sfinimento, maltrattate e vivendo una via piena di orrori.

La scrittura dell'autore è molto scorrevole grazie alla narrazione riesci a leggere
 il libro con gran facilità.
Nonostante le varie lacrime che ho versato per questo libro penso proprio
 che bisogna leggerlo per  la sua importanza. 

Assolutamente consigliato!

Vi ispira?





Biografia Autore:


Giampaolo Galli è autore del romanzo Along the River –
 La frontiera spezzata, da cui è stato tratto un cortometraggio con Franco Nero 
per la regia di Daniele Nicolosi, vincitore agli American Movies Awards 2016. 
Nel 2017 firma il soggetto e la sceneggiatura di In Principio, 
selezionato ai Nastri d’Argento 2019.

Appassionato viaggiatore e conoscitore della storia del west, 
ama ambientare i suoi racconti e romanzi nel continente americano 
nel periodo a cavallo tra ‘800 e ‘900.


 

Nessun commento:

Posta un commento