giovedì 10 dicembre 2020

Recensione del libro '' Nato a Hiroshima'' di Vichi de Marchi

Buon giorno lettori, ritorna la nostra amata rubrica #reviewgiappo
che più una rubrica sta diventando il mio modo per evadere dalla realtà 
rifugiandomi in storie a dir poco emozionanti..


Titolo: Nato a Hiroshima 
Autore: Vichi de Marchi 
Costo ebook: 6,99
Costo cartaceo: 13,90
Lunghezza delle pagine: 191
Data di pubblicazione; 15 Settembre 2020




Roma, 2020. Sono passati esattamente 75 anni dal giorno in cui è esplosa la prima bomba atomica a Hiroshima e Riku, che al tempo era poco più che un ragazzo, ricorda ogni cosa. Un rombo di aereo improvviso, un silenzio innaturale, una luce di morte che in un baleno inonda l'intero Paese, senza risparmiare nessuno. Da quell'istante l'umanità non è più stata la stessa. Il mondo di Riku non è più stato lo stesso, una parte del suo cuore e della sua anima sono scomparsi per sempre. Forse è per questo che dopo tanti anni non ha mai avuto il coraggio di riaprire la scatola di legno in cui ha rinchiuso tutto il proprio dolore. Sa che non potrebbe sopportare la vista di ciò che contiene. Riku, tempo dopo l'esplosione, l'aveva sigillata per sfuggire ai ricordi e ora intende gettarla nel fiume nella speranza di cancellare il passato. Ciò che è stato però non può svanire, a ricordarglielo sono i suoi due nipoti, Tommaso e Mina, due gemelli curiosi a cui è difficile dire no. Ma aprire quella scatola insieme a loro è una sfida che Riku deve affrontare, consapevole che il dolore potrebbe trascinarlo in un vortice da cui sarebbe difficile riemergere. Un romanzo che racconta attraverso gli occhi di un sopravvissuto uno dei più grandi eventi che hanno sconvolto l'umanità. 




"Nato a Hiroshima" è stato uno dei romanzi più belli, ma anche più devastanti, che abbia letto in questo ultimo periodo.

All'inizio del romanzo si percepiva il dolore, la sofferenza di quelle parole scritte su carta, ma non ci avevo fatto caso, visto che la storia aveva preso una piega diversa. 

E invece mi sbagliavo. 

Protagonista di questa storia è una famiglia formata da mamma italiana, padre giapponese e due bambini gemelli Alina e Tommaso, che dopo un paio di mesi si trasferiranno a Hiroshima, visto che il padre ha trovato un ottimo lavoro. 

Però il padre del padre, ovvero Riku, prima che il figlio torni a casa, decide di fare un viaggio a Roma e visitare la capitale, soprattutto perché aveva visto il Colosseo dai libri, ma mai dal vivo. Così quando viene si innamora dell'Italia. 

Nonno Riku porta con sé da sempre una scatolina di legno rinchiusa da dei nastrini, ma nessuno sa che cosa ci sia al suo interno. 

I due nipotini dalla curiosità decidono di aprire la scatolina e all'interno trovano una fotografia. Non capendo però che cosa significhi, chiedono spiegazioni al nonno che, anche se è infastidito, decide di raccontare la storia della sua vita ai suoi nipoti. 

Ruki era un bambino di 9 anni che viveva la sua vita in una maniera molto spensierata, badava a tua sorella Yoko e insieme a suo fratello Nubo e alla loro madre andavano avanti con la loro vita, c'erano delle difficoltà e il peso della guerra se lo portavano dentro, da un momento all'altro si aspettavano un bombardamento. 

Ruki dovette affrontare una dura realtà, il 6 agosto1945 ci fu il primo bombardamento a Hiroshima, una giornata storica che ha cambiato la vista di molte persone, soprattutto la vita di Ruki. 

La sua famiglia fu spazzata via come da una tormenta, gli effetti devastanti della bomba atomica a Hiroshima hanno distrutto la vita della sua famiglia e di tante altre. 

Non è stato per niente un romanzo facile da leggere, mi ha devastato pagina dopo pagina, le descrizioni molto accurate mi hanno fatto soffrire, ho versato fiumi di lacrime per tutto quello che leggevo. Pagina dopo pagina mi rendevo conto di quanto è difficile e duro il mondo. 

E di quante persone innocenti sono morte… 

Una storia difficile da digerire, difficile da ignorare, che ti cambierà, non è un romanzo per tutti. 

L'autrice è stata bravissima a descrivere il tutto, raccontando una storia emozionante. 

Porterò nel cuore questa storia sempre. 


Consigliato 5/5 ⭐️


💗💗💗


Avete letto questo libro? Fatemi sapere qui sotto!

A presto Sofia:) 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Chi sono ? Collaborazioni / Programma settimanale

Ciao a tutti mi chiamo Sofia Biondo ,  sono una blogger e una scrittrice .  Questo qui è il mio secondo blog ... in questo mostrerò molta ...