domenica 23 agosto 2020

Recensione del libro '' Nevernight - Mai dimenticare di Jay Kristoff ''


Titolo: Nevernight - Mai dimenticare

Autore: Jay Kristoff 

Costo ebook:9,99

Costo cartaceo: 20,00

Lunghezza delle pagine: 462 

Data di pubblicazione: 3 Settembre 2019 


Trama: 

Destinata a distruggere imperi, Mia Corvere ha solo dieci anni quando riceve la sua prima lezione sulla morte. Sei anni dopo, la bambina cresciuta tra le ombre si avvia a mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Ma le possibilità di sconfiggere nemici così potenti sono davvero esili, e Mia è costretta a trasformarsi in un'arma implacabile. Deve mettersi alla prova tra i nemici - e gli amici - più letali, e sopravvivere alla protezione di assassini, mentitori e demoni, nel cuore stesso di una setta dedita all'omicidio. La Chiesa Rossa non è una scuola come le altre, ma neanche Mia è una studentessa come le altre. Le ombre la amano. Si nutrono della sua paura.


Recensione:

 Ho amato questo libro più di quanto mi aspettassi quando l'ho preso in mano! A parte che l'edizione cartacea è davvero uno spettacolo per gli occhi e per il cuore, anche il contenuto è all'altezza dall'esterno del libro. 

Ci sono due particolari che saltano subito agli occhi, appena lo si apre: il linguaggio scurrile e le note a piè di pagina (altrettanto scurrili anch'esse). 

E non poteva essere trattato diversamente un argomento così complesso, senza diventare pesante: l'omicidio. 

Mia è una ragazza dal passato difficile e orribile, che sceglie di entrare in una scuola di assassini per poter ottenere la sua vendetta. Ma Mia ha anche dei poteri particolari, che la rendono affine alle ombre, senza però sapere come usarli e perché li ha ottenuti. 

In questa scuola troverà degli amici, dei nemici, degli amici che non si riveleranno tali e nemici poco... nemici!

Tutti i personaggi sono ben caratterizzati, ognuno diverso dall'altro, persino i personaggi più secondari hanno la loro impronta caratteristica e la loro importanza e questo me li ha fatti piacere davvero tutti!

Le descrizioni sono sì particolareggiate, ma mai noiose o preponderanti e la lettura è piacevole e scorrevole in tutto il volume. Come vi ho anticipato però è decisamente sconcio e scurrile, cosa che a me non ha scomposto più di tanto, ma che capisco possa non piacere a tutti, quindi mi sembra corretto rimarcarlo ancora. Però credo che la trama originale e ben costruita, piena di colpi scena pazzeschi, valga la pena di essere letta a prescindere da qualche parolaccia o qualche tetta esposta. 

A voi lettori "mai tirarsi indietro, mai avere paura e mai, mai dimenticare". 


Estratto: Spesso le persone si cagano addosso quando muoiono. I muscoli si rilassano, l’anima svolazza via e tutto il resto… viene evacuato. Malgrado l’amore che il loro pubblico nutre per la morte, i commediografi di rado ne fanno cenno.

Quando l’eroe spira tra le braccia dell’eroina, non richiamano l’attenzione sulla macchia che gocciola lungo le cosce o sul fatto che la puzza le fa venire le lacrime agli occhi mentre si china per dargli il bacio d’addio. Lo dico come avvertimento, o miei gentili amici, ché il vostro narratore non condivide tale freno.

E se le sgradevoli realtà di uno spargimento di sangue liquefanno le vostre interiora, sappiate che le pagine che avete tra le mani parlano di una ragazza che stava all’omicidio come i maestri alla musica.


Voto 5/5💛


A presto ! 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Chi sono ? Collaborazioni / Programma settimanale

Ciao a tutti mi chiamo Sofia Biondo ,  sono una blogger e una scrittrice .  Questo qui è il mio secondo blog ... in questo mostrerò molta ...