giovedì 27 agosto 2020

Recensione del libro '' Nevernight - Alba oscura di Jay Kristoff ''


Titolo: Nevernight - Alba oscura 
Autore: Jay Kristoff 
Costo ebook:9,99
Costo cartaceo: 20,00
Lunghezza delle pagine: 524
Data di pubblicazione: 3 Settembre 2020

Trama: 
Mia Corvere, gladiatii, schiava fuggiasca e infame assassina, sta scappando. Dopo i grandi giochi di Godsgrave, finiti con il più audace omicidio nella storia della Repubblica itreyana, Mia si ritrova braccata. Potrebbe non uscire viva dalla Città di Ponti e Ossa. Il suo mentore Mercurio è ora nelle mani dei suoi nemici. La sua stessa famiglia la vuole morta. Ma sotto la città, un oscuro segreto è in attesa. La notte sta per scendere sulla Repubblica, forse per l'ultima volta.

Recensione: 

Ed eccoci infine al terzo e ultimo volume della trilogia degli accadimenti di Illuminotte. Con qualche possibile spoiler qua e là.
Mia ha vinto i grandi giochi per i quali si era preparata per mesi, ma la sua vendetta non ha ancora colpito il bersaglio. In più i suoi poteri particolari la mettono di fronte alla scelta peggiore che possa esserci: vivere o sacrificarsi per l'umanità. 
Questo volume è sicuramente il più complesso dei tre, entrano in campo forze oscure e déi che fino a questo momento erano rimasti solo a guardare, relegati a figure secondarie della trama. 
Ora è venuto il momento di fare i conti anche con loro e per questo i colpi di scena non mancheranno, anzi, sarà tutta una lettura col fiato sospeso! 
In più le persone che Mia ama sono in pericolo, la sua famiglia è un disastro completo, e lei si trova per la prima volta davvero e completamente sola. Non sarà facile liberarsi delle sue paure e combattere contro avversari più forti di lei. 
Lo stile dell'autore, ironico e volgare, non è cambiato, ma ci sarà molto meno da ridere in questo volume e molte palpitazioni in più per i vostri cuori, quindi occhio, che siete a rischio infarto! 
"Non sai mai cosa può distruggerti, finché non cadi a pezzi."

Estratto: 

I molti erano uno e lo saranno ancora; una sotto i tre, per elevare le quattro, liberare la prima, accecare il secondo e il terzo.

Voto 5/5



 A presto! 

Nessun commento:

Posta un commento