domenica 19 luglio 2020

Recensione del libro '' I ragazzi della via boeri '' di Enrico Tommasi



Trama :

l romanzo di formazione di un ragazzo degli anni ’80 in una Milano insolita e inedita, molto diversa dalla città da lui sognata. E’ nelle zone d’ombra di questa città che si svolge la storia vera di Enrico, studente salernitano nonché uno dei “Ragazzi della Via Boeri. Per quasi cinque anni alloggerà in un modesto pensionato dell’Opera Cardinal Ferrari, simbolo dell’accoglienza milanese che fa da sfondo al suo incontro con “le tonalità più varie dell’arcobaleno del genere umano”. Protagonista di infinite avventure tragicomiche, Enrico deve la formazione dell’uomo che diventerà anche, e soprattutto, all’altro lato della storia, alla conoscenza di quel sottobosco ignorato che vive spingendo un misero carrello. Non farà che ammantare di sensibilità e di emozioni positive la percezione della vita reale.


Recensione :

Leggere questo libro mi ha riportata con la mente a un'Italia diversa, che non ho vissuto, vista la mia giovane età, ma che ho scoperto grazie a film e libri tra cui anche questo.

Siamo negli anni '80, raccontati da un giovane ragazzo, Enrico, che è uno studente universitario che da Salerno si trasferisce a Milano per inseguire i suoi sogni.

Enrico ci racconterà tutti gli attimi che lo accompagneranno, tra l'università e le varie avventure, visto che prima c'era sempre un piatto caldo che lo aspettava la sera e adesso deve cavarsela da solo...

La storia di Enrico è molto divertente, perché ti racconta una Milano diversa, soprattutto la "via Boeri", una parte di Milano dove provenivano i ragazzini di tutta Italia.

Enrico, quando per la prima volta entra all'interno di questo motel, vede con i suoi occhi una realtà totalmente diversa da come si aspettava, infatti all'inizio si sente in una realtà estranea, ma man mano che passano i giorni tutto diventa normalità. 

All'interno del libro c'è un tema molto importante che è l'amicizia, visto che Enrico farà amicizia con tantissime persone di tutte le parti d'Italia.

La scrittura è morbida, delicata, dolce, profonda e emozionante.

La copertina fin da subito ti conquista, ti diverte.

Assolutamente consigliato: 4/5 ⭐️

A presto Sofia :)

Nessun commento:

Posta un commento