giovedì 2 gennaio 2020

La casa delle conchiglie di Ivo Torello - recensione


Buon giorno lettori! 


Titolo: La casa delle conchiglie 
Autore : Ivo Torello
Costo cartaceo : 16.90€
Data di pubblicazione : 21 maggio 2018


Trama: 
Parigi, 1863. Nel bordello di lusso conosciuto come la "Maison des Coquillages" si incontrano prostitute straordinarie e artisti ossessionati, criminali da strapazzo e alchimisti erotomani: ognuno ha una storia, un delirio, un demone nascosto e, soprattutto, una perversione che chiede soltanto di essere liberata. A condurre la dissacrante sinfonia di peccato e misteri, è la maîtresse del bordello: Madame Sabatière. Sarà lei a prendere per mano il lettore e a condurlo, con grazia, tra le pieghe dei corpi palpitanti e più in là ancora, negli abissi del cielo e dell’anima.

Recensione:

 Questo romanzo appartiene alla categoria denominata weird. Se cercate su Wikipedia la definizione di weird è: il weird è un sottogenere della narrativa fantastica, soprattutto fantasy, sviluppatosi a partire dagli anni novanta. Si caratterizza per la presenza di elementi fantasy (come la magia) mischiati con altri fantascientifici (come la tecnologia retrofuturistica o futuristica) e horror (come le atmosfere tetre) più o meno forti a seconda dell'opera, per l'"abbandonarsi al bizzarro" con creature e ambientazioni strane e originali, per il rigetto dei cliché tradizionali del fantasy classico, per la grande attenzione alla verosimiglianza e alla coerenza, per i contenuti allegorici di tipo socio-politico e filosofico. 
Sintetizzando: un mix di fantasy, fantascienza e horror. 
Nello specifico abbiamo la descrizione della vita di un bordello di alto bordo a Parigi, dove si fondono in maniera magistrale elementi delle suddette categorie. 
Madame Sabatière si occupa di gestire questo bordello, lo cura, trova le ragazze e le istruisce. Ma non lo fa da sola. Oltre ad avere degli aiutanti umani, si rivolge a forze oscure e potenti, forze che non sempre riesce a controllare. E questo la metterà più in pericolo di quanto pensasse. 
La scrittura è complessa e molto cruda, le scene di sesso sono raccontate con dovizia di particolari, quindi non è una lettura adatta a chi ha l'animo particolarmente sensibile. Vi è anche una grande componente magica e perversa, perciò aspettatevi davvero di tutto! 

Voto 4/5

A presto Manu

3 commenti:

  1. Me lo segno!
    Sembra il tipo di libro che potrebbe piacermi

    RispondiElimina
  2. Mi hai incuriosita,magari lo leggerò!

    RispondiElimina
  3. Questo è sicuramente un titolo che potrebbe stuzzicare la mia attenzione 😍 mi piacciono i libri particolari e insoliti ❤️

    RispondiElimina