domenica 22 dicembre 2019

I colori dell'anima - Recensione -

Buongiorno miei amici lettori, 
oggi siamo qui a parlarvi di una raccolta di racconti. Perché a inizio frase ho detto che siamo qui a parlarvi?
Perché quando ho partecipato a questo cover reveal ero così organizzata che niente e nessuno poteva rovinare i miei piani... o almeno così pensavo! Mi sono sbagliata, visto che mi hanno chiamata a lavorare in un negozio per alcuni giorni e quindi il castello di sabbia che mi ero costruita è crollato. 

Ma nulla è perduto se hai amici davvero speciali che ti aiutano, la mia amica Manuela, nonché collaboratrice di questo blog, mi ha aiutata alla lettura e alla recensione di questo libro. 

Spero che la nostra recensione vi piaccia! 
Mettetevi belli comodi, che vi stiamo per parlare di un libro, anzi una raccolta di racconti scritta da 7 autori. 
Iniziamo!


Titolo: I colori dell'anima 
Autori: Andra Ventura, 
Danilo Cinelli, 
Elsa Hysteria ,
 Gemma Trimarco.
 Ilaria_Si,
Patrizia Ferri, 
Veronica Evangelisti.
Costo ebook: 0.99
Lunghezza delle pagine: 87

Introduzione

Gli autori di “Ombre” ritornano cimentandosi in un'altra sfida: I colori dell'anima.
Perché? Perché siamo fatti così, non riusciamo a stare con le mani in mano, le nostre
penne vibrano come le nostre anime. Poeti, narratori, sognatori, chiamateci come volete, i
nostri nomi sono tanti come le sfumature che abbiamo scelto. La nostra scrittura si
arricchisce di tonalità, ora cupe ora leggere, ma sempre nette, decise come le nostre scelte,
ed è anche per questo che abbiamo una nuova voce, che in noi e tra di noi ha trovato
l'humus giusto per mettere radici e sbocciare. Si tratta, infatti, di un esordio e siamo
orgogliosi di avere avuto tale onere.
Ciascuno di noi sta percorrendo la sua strada, nessuno sa dove lo condurrà, ma andiamo
avanti spinti da un fuoco interiore che brucia qualsiasi difficoltà, ed è bello sapere che
lungo il cammino si incontrano persone speciali, diverse e affascinanti, con cui condividere
un tratto, magari qualche passo, magari un traguardo. È per questo che non smettiamo di
camminare, perché la nostra strada ci spinge verso coloro che vorranno condividere con
noi quel pezzetto di strada, verso chi vorrà considerarci i cantastorie di una sera, che
attraverso una manciata di parole provano a descrivere un colore o un'emozione.
Abbiate pazienza, siamo poveri Sognatori, viviamo di storie, e le storie vanno raccontate.
È per questo che dedichiamo la nostra raccolta a tutti coloro che vorranno camminare con
noi.
Andrea, Danilo, Elsa, Gemma, Ilaria, Patrizia e Veronica.


Recensione:

Ed eccoci qui a parlarvi di questo libro.. 

"Giallo d'ambra" è il racconto di Sandra, una donna normale la cui vita viene sconvolta dalla scoperta di un laboratorio dove viene lavorata appunto l'ambra. Nel corso del racconto scopriamo i ricordi più difficili e dolorosi di Sandra, che tornano tutti insieme a tormentarla. Sarà proprio l'ambra a darle un aiuto inaspettato. È un racconto breve molto intenso, ben descritto e con un occhio puntato al futuro del mondo. 

"La profondità del nero" è il racconto di una rinascita. Dopo aver subito un brutto trauma ed esserne rimasta talmente devastata da esserne ancora succube, finalmente Camilla vuole lottare e lasciarsi tutto alle spalle. Anche questo racconto è molto intenso e ci descrive perfettamente le paure e le sofferenze della protagonista, che dopo aver toccato il fondo, adesso vuole solo risalire.

"Blu come te" è il racconto di Veronica, dai suoi 14 anni in poi, e del suo amore tormentato per Davide. È un racconto molto dolce e originale e ha anche dei momenti emozionanti. 

Nel complesso però, anche se capisco che sono dei racconti e devono essere brevi, sono sbrigativi e a tratti noiosi, in quanto succede tutto molto in fretta.

L'arancio a Natale'' è un racconto che parla della magia del natale, quello che ti fa provare, pensare, anche solo guardando un oggetto. Ho trovato questo racconto molto dolce anche se troppo corto.

''Il filo rosso'' fin da subito è stato molto interessante, mi ha coinvolta fin dalle prime parole, il racconto sembra più una storia fantascientifica, proiettata al futuro. Dopo le prime tre pagine purtroppo mi ha annoiata e ho perso così la magia che c'era all'inizio.

''L'argento nell'assenzio'' è un racconto che parla di diversità. O almeno è quello che mi ha fatto intendere. Un racconto direi alquanto strano, che non mi ha attratta, ma allo stesso tempo non mi è dispiaciuto. 

Infine l'ultimo racconto di questo libro che ho letto io è ''Nel bianco'', un racconto che fin da subito sembra più leggero degli altri, parla di due ragazzi che nello stesso momento hanno un incidente. Le emozioni in questo racconto sono molto forti, penso che sia anche destino che si siano incontrati, anche se già si conoscevano, è come se qualcuno gli abbia dato una seconda opportunità per rivedersi.

Voto: 3.5/5 

A presto Sofia e Manuela ! 

1 commento:

  1. Le raccolte di racconti non fanno per me perché mi distraggo facilmente, ma questa sembra molto profonda! Me la segno

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Chi sono ? Collaborazioni / Programma settimanale

Ciao a tutti mi chiamo Sofia Biondo ,  sono una blogger e una scrittrice .  Questo qui è il mio secondo blog ... in questo mostrerò molta ...