giovedì 15 ottobre 2020

Review Party - La Torre dell'alba Sarah J. Maas -



Buon giorno lettori, oggi sono qui a parlarvi della nuova uscita di Sarah J. Mass, 
finalmente dopo tanto tempo eccomi qui a parlarvi! 




Titolo: La torre dell'alba 
Autore: Sarah J, Mass 
Costo ebook: 6,99
Costo cartaceo: 17,00
Lunghezza delle pagine: 672 
Data di pubblicazione:


Trama:



Chaol Westfall e Nesryn Faliq sono giunti nella sfolgorante città di Antica per stringere un'alleanza con il khagan del Continente meridionale: le sue possenti armate sono l'ultima speranza per l'Erilea. Ma questo non è il loro unico scopo: nella famosa Torre Cesme cercheranno una guaritrice che possa far tornare Chaol a camminare. Una come Yrene Towers, sopravvissuta agli orrori delle persecuzioni di Adarlan contro chi, come la sua famiglia, usava la magia per curare. Yrene non ha alcun desiderio di aiutare il giovane un tempo nemico. Tuttavia ha giurato di assistere chi ha bisogno, e onorerà la sua promessa. Stretti tra gli intrighi del khaganato, Chaol, Nesryn e Yrene stanno per ottenere le risposte di cui sono in cerca. Risposte che potrebbero salvare il loro mondo. O distruggerlo.


Recensione:



 *POSSIBILI SPOILER DEI LIBRI PRECEDENTI*


In questo volume finalmente Chaol, la Mano del re Dorian, e Nesryn, suo capitano della guardia, arrivano nel khaganato per chiedere l'aiuto del Gran khagan e del suo esercito. Ma per arrivare a lui, devono prima passare sotto le grinfie dei suoi numerosi figli, che vogliono al contempo proteggerlo e mostrarsi degni del suo favore per essere nominati eredi. 

Arghun, il primogenito, è il più astuto dei fratelli, ha spie ovunque e usa quello che scopre a suo vantaggio. Purtroppo si rivela anche il più antipatico e in più occasioni è decisamente insopportabile. Non so perché, ma mentre leggevo me lo immaginavo con una vocetta acuta e penetrante, fastidiosa, come lui insomma!

Sartaq invece è il capo dei rukhin, popolo che cavalca i ruk, grossi uccelli che usano per andare in battaglia. Come le streghe fanno con i draghi, per intenderci. È, tra tutti i fratelli, quello che comprende meglio i vantaggi di un'alleanza con Aelin e Dorian e sarà di grande aiuto ai nostri ragazzi per perorare la loro causa. È coraggioso e decisamente intrigante.

Kashin è il capo dell'esercito di terra, è fedelissimo al padre, è onesto, capace di obbedire agli ordini senza fiatare, ed è il più gentile e generoso di tutti. Un ottimo personaggio, insieme a Sartaq, sono i fratelli che ho apprezzato di più. 

Hasar è la sorella che sono riuscita a inquadrare meno, ama molto sia la sua amante che sua sorella minore, è disposta a tutto per loro, ma è anche una gradassa, una che si crogiola nel potere di cui gode, ed è la comandante della flotta. È un personaggio controverso, a volte mi è piaciuto, a volte meno. A volte avrei voluto cavarle gli occhi. 

Alla fine del libro l'avrei sposata. 

Duva è la sorella più piccola, incinta, dolce e delicata, sembra un piccolo fiorellino, si vede poco, ma è molto carina. 

Chaol e Nesryn dovranno cercare di portarli dalla loro parte per arrivare al padre e ai suoi uomini. 

Infine abbiamo la guaritrice, Yrene, che porta dentro il cuore un pesante fardello, ma che riesce a metterlo da parte per provare a guarire Chaol. 

È testarda come un mulo, coraggiosa, capace di riconoscere i propri errori e di tornare sui propri passi, ha un cuore grande grande, è impossibile che non vi piaccia!

Finalmente in questo volume ho ritrovato lo Chaol che avevo amato all'inizio della saga, un uomo generoso, gentile, che per un pò è stato incattivito e scontroso a causa di tutto che quello gli è successo, ma che alla fine è... cresciuto. Era ed è tornato ad essere il mio personaggio preferito. Non posso dire troppo, ma finalmente lo vediamo affrontare sé stesso e le sue paure.

La scrittura della Maas è sempre coinvolgente, descrittiva al punto giusto, i nuovi luoghi che ci porta a visitare sono davvero magici! Il palazzo del khagan, la Torre delle guaritrici, con la sua immensa biblioteca, i deserti, i cieli solcati coi ruk, le montagne. 

Le immagini sono così vivide, che mi è sembrato di vederle sempre mentre leggevo! 

Per il momento, la saga non è ancora finita, chissà, trovo che sia il mio volume preferito, vuoi perché ho ritrovato il mio personaggio preferito, vuoi perché c'è stato più spazio per i luoghi e per il romance, vuoi perché ha introdotto tanti nuovi personaggi bellissimi, alla fine per me è super promosso!


Voto 5/5💛


A presto ! 

Nessun commento:

Posta un commento