lunedì 4 febbraio 2019

I cristalli di Hymim- recensione



Titolo: I cristalli di Hymim
Autore: Roberta trupia

Costo ebook:6,91€
Costo cartaceo:19.90€
Casa editrice:Europa edizioni
Data di pubblicazione : 13 giugno 2017
Lunghezza pagine : 612

~~~
Trama: Roberta Trupia ci presenta un romanzo fantasy straordinario nel suo spezzare le consuetudini. La legge imprescindibile del "se vuoi infrangere le regole devi prima conoscerle" trova qui una delle sue massime espressioni. Il genere fantasy, infatti, ha delle regole molto precise. La lotta tra il bene e il male è una di queste. Ma cosa succede quando le forze in campo sono due e ciascuna identifica il male nell'altra? "Solita storia", secondo voi? Non se hanno entrambe voce in capitolo. Draghi contro Umani, ma perché questa guerra? Cosa si stanno contendendo? E queste battaglie hanno delle motivazioni concrete oppure c'è semplicemente un'entità che vuole distruggere tutto per il solo gusto di farlo? Recensione: Chiedo scusa fin da ora, ma la recensione sarà lunghetta, perché questo libro ha sia dei pregi che dei difetti, quindi mi sembra corretto elencarli tutti in modo da lasciare a voi lettori la possibilità di capire meglio se è un libro che può piacervi o meno. Partiamo dai pregi, perché alcune cose mi sono piaciute molto e non vedo l'ora di raccontarvele. Primo pregio: la trama. Era da tempo che non leggevo un libro fantasy, nonostante sia un genere che amo molto, perché dopo un po' mi parevano tutti uguali. La trama di questo libro mi è piaciuta molto perché è originale. La prima cosa che ho pensato è stata: Finalmente qualcosa di diverso! Si, ci sono i draghi, le fate e gli uomini, ma il modo in cui vengono trattati è qualcosa, almeno per me, di mai visto. Secondo pregio: La lotta tra il bene e il male. Come vi dicevo prima, non è il solito libro fantasy, quindi gli eroi e i cattivi in realtà non sono ben definiti. Mi piace che l'eroe sbagli, mi piace che il cattivo abbia dei sentimenti positivi e che cerchi di difenderli, mi piace che non sia tutto bianco o tutto nero e che siamo costretti a chiederci: ma io al suo posto, cosa avrei fatto? Terzo pregio: i colpi di scena. Purtroppo non mi posso dilungare senza fare spoiler, ma la trasformazione in drago è qualcosa che andrebbe assolutamente letta. E certe morti proprio non me le aspettavo! Insomma, dai, non si fa!!! Non vi affezionate a nessuno o fate la fine di Game of Thrones. Quarto pregio: la caratterizzazione dei personaggi. Uffa non è giusto! La voglio pure io un'amica come Cabal!!! Ah, mi rivolgo un attimo alla scrittrice, Roberta, posso darti del tu? Roberta, dobbiamo parlare dell'omicidio di T. Ma come hai potuto? Te lo dico, io lo amavo e me lo hai tolto proprio nel momento peggiore. Ora arriva la nota dolente. I difetti. Primo difetto: le descrizioni assurdamente lunghe. Ora, se vi piacciono le descrizioni alla Tolkien, per alcuni di voi non saranno così lunghe, però per me erano davvero troppo. Alcune erano pure inutili. Insomma, qualcosa la devi pur lasciar immaginare al lettore, se no che leggiamo a fare? Secondo difetto: le ripetizioni. Capisco il volerci far rivivere alcune scene attraverso gli occhi di più spettatori, ma riscrivere la stessa cosa tre volte mi pare un po' eccessivo... Snellire il punto uno e il punto due avrebbe alleggerito la storia e reso giustizia alla bellissima trama. Oltre a tagliare le 612 pagine. Terzo difetto: la mancanza di pause. Ma perché non dividere il libro in capitoli? È tutto appiccicato, tutto consequenziale, senza un attimo di respiro. E se voglio andare a cena? Se mi scappa la pipì? Come ritrovo il punto dove sono arrivata? Quarto difetto: gli errori. Per quanto mi riguarda questo è il difetto peggiore. È zeppo di errori in ogni pagina. Ogni tipo di errore poi, da quelli grammaticali a quelli di battitura, non ci facciamo mancare nulla. Io mi chiedo: ma perché avere fretta di pubblicare? Perché non controllare bene prima? Gli errori distolgono l'attenzione dalla storia, ti fanno innervosire, a un certo punto sono talmente tanti che non presti più attenzione a quello che leggi, ma passi il tempo a correggere il libro. Ma l'errore più assurdo è aver lasciato tutti i nomi puntati. A. LC. LMC. Con la fatica che si fa a scegliere i nomi giusti per ogni personaggio, leggerli per intero mi pare il minimo! Insomma, questo libro provoca in me sentimenti contrastanti e alla fine non so se consigliarlo o meno. Vorrei, per la trama (ho già detto che è molto bella?). Ma se un lettore qualsiasi lo leggesse dietro mio consiglio e vedesse gli errori mi direbbe: ma te sei fuori!!! E mi dispiace, perché penso che con qualche accorgimento in più il libro sarebbe bellissimo in ogni sua parte! Se venissero corretti i difetti è sicuramente un libro per cui sarei disposta a spendere soldi e che ostenterei nella mia libreria, perché la sento la passione che c'è dietro e mi dispiace che magari, per colpa degli errori, altri possano decidere che non vale la pena sentirla. Anzi, non vedo l'ora di leggere il seguito, sperando siano stati sistemati i difetti vari. Tutti sbagliamo, lungi da me dire il contrario, in questa stessa recensione sicuramente qualche errore mi è sfuggito, ma non è concepibile una così gran massa di errori in un singolo libro. Non so spiegarmelo. E non so spiegarlo nemmeno a voi. Lascio a voi lettori l'ardua sentenza. Estratto: Lord, ho ragione di credere che qualcuno abbia attivato dei cristalli di hymim. Non so dirle in che modo, visto che nessuno all'infuori della Cerchia ne possiede. E c'è di più: grazie ai miei studi, sono riuscito a capire come sia stata attivata la pietra. Scrittura: la scrittura in sé sarebbe scorrevole e semplice, se non fosse per tutti i difetti elencati sopra Voto: 3,50/5

6 commenti:

  1. Ma che carino questo Blog :-)Sono una tua nuova follower,
    se ti va di conoscermi io sono Il salotto del gatto libraio

    RispondiElimina
  2. Recensione molto e ricca e se alcuni dei difetti non mi danni fastidio, quello degli errori proprio non lo tollero!

    RispondiElimina
  3. Lo ho visto tempo fa e ho letto recensioni molto positive anche alcune sottoneavano come alcuni difetti. Forse una possibilità posso dargliela☺️

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Chi sono ? Collaborazioni / Programma settimanale

Ciao a tutti mi chiamo Sofia Biondo ,  sono una blogger e una scrittrice .  Questo qui è il mio secondo blog ... in questo mostrerò molta ...